Altre famiglie, altri garage.

Non so a voi ma a me questi occhi riempono il cuore di tristezza e di rabbia. Tanta rabbia. Mi chiedo sempre: perchè queste cose accadono? E’ forse l’uomo la bestia più feroce su questa Terra? Ci sarà mai un futuro di pace? Chiediamoci: Noi a casa facciamo di tutto per amare il prossimo? Oppure, come molti, ci nascondiamo dietro ad una velata ipocrisia?

Ho tante domande per la testa. Poche risposte.

Quando guardate negli occhi qualcun altro, ricordatevi che c’è sempre un punto di vista differente dal vostro. Guardate nel profondo degli occhi e capirete molto. Come gli occhi di questi bimbi, di queste famiglie. Lingue diverse, ma la lingua dello sguardo è universale.Altre famiglie, altri garage.

Non so a voi ma a me questi occhi riempono il cuore di tristezza e di rabbia. Tanta rabbia. Mi chiedo sempre: perchè queste cose accadono? E’ forse l’uomo la bestia più feroce su questa Terra? Ci sarà mai un futuro di pace? Chiediamoci: Noi a casa facciamo di tutto per amare il prossimo? Oppure, come molti, ci nascondiamo dietro ad una velata ipocrisia?

Ho tante domande per la testa. Poche risposte.

Quando guardate negli occhi qualcun altro, ricordatevi che c’è sempre un punto di vista differente dal vostro. Guardate nel profondo degli occhi e capirete molto. Come gli occhi di questi bimbi, di queste famiglie. Lingue diverse, ma la lingua dello sguardo è universale.Altre famiglie, altri garage.

Non so a voi ma a me questi occhi riempono il cuore di tristezza e di rabbia. Tanta rabbia. Mi chiedo sempre: perchè queste cose accadono? E’ forse l’uomo la bestia più feroce su questa Terra? Ci sarà mai un futuro di pace? Chiediamoci: Noi a casa facciamo di tutto per amare il prossimo? Oppure, come molti, ci nascondiamo dietro ad una velata ipocrisia?

Ho tante domande per la testa. Poche risposte.

Quando guardate negli occhi qualcun altro, ricordatevi che c’è sempre un punto di vista differente dal vostro. Guardate nel profondo degli occhi e capirete molto. Come gli occhi di questi bimbi, di queste famiglie. Lingue diverse, ma la lingua dello sguardo è universale.

ENRICO VANDINI