Chi è?

Alex ha 33 anni, triestino per nascita, bolognese di adozione e attualmente vive ad Amburgo. Si è laureato al DAMS (disciplina delle arti, della musica e dello spettacolo).

A vederlo sembra il classico giovanotto con la testa tra le nuvole, spensierato e con tanta voglia di divertirsi.
Ma appena inizi a parlare con lui, ti accorgi della speciale persona che é.

Nonostante il “suo cruccio” di essere molto giovane, ha una grande esperienza. Adora i bambini, diventa il loro amico, il loro fratello maggiore e si mette al loro pari; ma non si cala nella parte gli viene naturale. Lavora come “nanny” in attesa di trovare la sua strada nell’ambito lavorativo.

Il suo compito in We Are è documentare il lavoro svolto con foto e video e montare i video; ha una dote incredibile, con poco materiale a disposizione, riesce a fare dei video che non ti stancheresti mai di guardare. Inoltre fa il “copy” insieme a Manuel, cioé si occupano del sito, della pagina facebook e dei vari social.

Ha due nobili sogni nella vita, reporter professionista di guerra e fare il medico. La passione per la fotografia , l’amore per i bambini e la voglia di combattere le ingiustizie, anche solo con qualche scatto, lo hanno portato nel mondo del volontariato.

Alex essendo ad Amburgo non riesce ad aiutare fisicamente noi in Italia, ma questo non lo ferma ed insieme ad altri volontari e amici ha creato We Are HH, un aiuto fondamentale che interagisce quotidianamente con We Are in Italia. Appena arriva a Bologna essendo un gran lavoratore si rimbocca le maniche e ci aiuta tra scatoloni e raccolte alimentari.

La cosa bella di Alex è che anche se arrabbiato sa subito perdonarti e noi con due cavolate dette o scritte lo facciamo subito tornare a sorridere, è un burbero ma dal cuore immenso.

Sempre pronto, “facciamo, andiamo, guardiamo” sono le sue parole chiave, non si ferma, una volta partito non distoglie l’attenzione dall’obbiettivo. Quando è in Syria non sta fermo un attimo diviso tra fotografare e aiutare. Tra la necessità e la passione. Sa che è necessario documentare per sensibilizzare la gente e combattere la disinformazione.

Se c’è una persona disponibile a risolvere i problemi e che ti dice sempre ” io ci sono” è Alex.

Nel suo sangue scorre We Are . We Are al 100%.