Questo anno orribile sta giungendo al termine e tutto sommato c’è solo da rallegrarsene. C’è chi ha perso persone care senza neppure porgere loro un estremo saluto, c’è chi ha lottato e per fortuna ne è uscito e c’è anche chi ha perso il lavoro oppure ancora ora vive in condizioni precarie a causa di questa pandemia. Sapendo quanti drammi si sono vissuti e ancora si vivono nel nostro paese abbiamo evitato di raccontarvi le situazioni in cui si sono trovati i profughi siriani in questi mesi, ce lo siamo tenuti per noi perché non abbiamo mai voluto spettacolarizzare il dolore per qualche donazione in più; non ci piace e non c’è mai piaciuto. Abbiamo preferito condividere con amici e sostenitori foto di sorrisi, di realtà allegre e spensierate in apparenza anche se poi dietro sappiamo che spesso esistono drammi che andranno sanati. Sempre a causa della pandemia abbiamo dovuto azzerare o quasi gli eventi benefici per raccolta fondi a sostegno dei nostri progetti ma grazie alla generosità di tanti siamo fieri di poterVi comunicare che i nostri progetti in essere sono stati comunque portati a termine e siamo riusciti ad aiutare anche i profughi che si trovano nell’isola di Lesbo e tanti ragazzi che vivono in Italia. Chi ci segue con frequenza saprà che il progetto di Sostegno Psicologico a cui abbiamo dato vita all’inizio del 2020 ha durata biennale per cui si concluderà alla fine del 2021 per cui da gennaio inizieremo a raccogliere fondi per sostenerlo. Anche la nostra collaborazione con la casa-famiglia di Kilis continuerà per il 2021 e abbiamo in mente un progetto molto bello che speriamo di potere mettere in moto a fine pandemia e di cui vi daremo notizie appena possibile.

La situazione in Siria rimane tragica e quello che più ci lascia sgomenti è la totale indifferenza del mondo intero davanti al dramma di questo popolo; di fronte alla tragedia dell’Olocausto molti, dopo anni, si sono chiesti come avessero fatto a non essersi resi conto di nulla e noi la stessa domanda la vorremmo rivolgere oggi ai governanti, agli organismi internazionali, ai mezzi di informazione che continuano ad ignorare questo sterminio di massa senza motivi apparenti che possano giustificare questo vergognoso immobilismo.

Siamo sgomenti e siamo incazzati, passateci il termine, ma siamo anche determinati ad andare avanti e saremo sempre al fianco del popolo siriano fino a quando questo vergognoso massacro non avrà fine e faremo tutto quanto in nostro potere per denunciare i soprusi e i crimini commessi e speriamo che prima o poi qualcuno paghi per tante vite spezzate e/o rovinate.

Attualmente abbiamo aperto su Facebook una raccolta fondi che terminerà a fine anno con lo scopo di poter sostenere i nostri piccoli amici di Kilis ad acquistare beni di prima necessità per affrontare l’inverno e ci auguriamo che grazie alla Vostra generosità l’obiettivo venga presto raggiunto e, se possibile superato. Con questa speranza vogliamo augurare nonostante la situazione Buone feste a tutti i nostri amici e sostenitori e permetteteci di ringraziare alcune persone che anche quest’anno ci sono state sempre al fianco con grande disponibilità: in particolare un grazie di cuore a ines Paccanelli, Olivia Giovanardi, Gabriela (Gabo) Calabrò, Claudia Morandini, Gabriele Invernizzi, Isaac de Martin, Alaa Arsheed, Maurizio Figaroli, Valerio Capoccia, Alessandra Santonocito, Alessandro Vincenzi, Daniela Maioli, Desireè Pantaleoni, Giuseppe Prati, Fabio Montanari, Sonia Fenara, Daniela Crosta, Virna Colombi, Domenico Letizia, Diana e Alberto, Virginia Ryan, Renato Pizza, Elena Furlati e Antonio Giorgi, David Manco, Emilia Abbate, Maurizio e Rosa del Cocca Hotel, Laura Cruicchi, Ivan Santi, Riccardo Rosa, Pamela Catto, Amedeo Ricucci, Fouad Roueiha, Caritas Bologna, Associazione Amici del Brasile, Massimo Menegatti, Angela Giolo, Daniela Alberti, Alessandra Maffezzoni , Andrea Bossola., Carlo Finazzi, Marcella Chiari, Eleonora Pea Smemo e Hamed della Pizzeria Marbella.

Tanti, tanti e sinceri auguri di buone feste a tutti.

Enrico Vandini – Lorella Morandi – Gabriella Tonoli – Massimo Antinucci – Monica Benatti – Biloslavo Stefano – Armando Mautone – Firas Mourad – Mirta Neretti – Ivan Pananti – Roberta Pettazzoni – Stefano Quarantotto – Alex Scalici – Manuel Turri – Grazia Vandini